Come scegliere il miglior rivestimento per la tua stufa a legna

//Come scegliere il miglior rivestimento per la tua stufa a legna

Come scegliere il miglior rivestimento per la tua stufa a legna

Sebbene ci siano svariate proposte in commercio, la differenza di prezzo tra i rivestimenti per stufe potrebbero lasciare perplessi. In realtà, la differenza a cui fare riferimento è l’abilità di irradiare il calore e mantenerlo costante nell’ambiente, il che di fatto vi fa risparmiare sul combustibile.

Le tipologie di stufe sul mercato sono davvero molte e spesso ci si sofferma sulla bellezza di materiali come ghisa, maiolica, acciaio o ancora il cotto, la pietra ollare, la ceramica e le forme che creano una piacevole estetica. Ma le idee sono spesso confuse di fronte alle differenze ed ai veri vantaggi di scegliere una o l’ altra.

I rivestimenti per le stufe a legna e la loro funzione.

Precisiamo che la qualità di una stufa e l’efficienza del calore prodotto è soprattutto da imputare all’impianto e dall’installazione fatta secondo normativa; tuttavia il rivestimento ha una parte nella propagazione del calore, che cambia a seconda della scelta, che sarà da fare in base alle vostre esigenze. I materiali di rivestimento vanno scelti piuttosto per queste necessità di riscaldamento, ma non hanno a che vedere con una migliore o peggiore qualità.

Il rivestimento è normalmente studiato per la conduzione del calore, sono infatti “incaricati” di raccoglierlo e poi rilasciarlo in maniera omogenea e graduale nell’abitazione, per avere un buon raggio di riscaldamento in ogni stanza. Anche dopo lo spegnimento dell’impianto il calore continua ad espandersi negli ambienti, ottimo ad esempio se si vuole spegnere la stufa ma avere la casa calda durante le ore notturne, oppure per periodi molto freddi in cui necessitiamo di un riscaldamento costante.

Non tutti i materiali utilizzati per il rivestimento hanno questa caratteristica, oppure non sono tutti allo stesso livello di performance.

Le stufe a legna più vendute online

Più venduti - Posizione n. 1
Stufa a legna carbone acciaio Kir 9/12 Kw vetro ceramico piastra cottura
13 Recensioni
Stufa a legna carbone acciaio Kir 9/12 Kw vetro ceramico piastra cottura
  • Potenza nominale 9Kw; Potenza massima 12 Kw
  • Dimensioni esterne cm. 46x38x75
  • Dimensioni del focolare cm. 37x30x35
  • Uscita fumi diametro cm. 12
Più venduti - Posizione n. 2
STUFE STUFA A LEGNA KAMIN ANTRACITE POTENZA 9KW VOLUME RISC.180MC
42 Recensioni
Più venduti - Posizione n. 3
Prity FM, stufa con forno a legna, 12 kW
1 Recensioni
Prity FM, stufa con forno a legna, 12 kW
  • Dimensioni della stufa: 490 x 460 x 930 mm.
  • Dimensioni del focolare: 410 x 380 x 320 mm (larghezza x profondità x altezza).
  • Dimensioni del forno: 360 x 370 x 190 mm (larghezza x profondità x altezza).
  • Standard EN 13240 / diametro canna fumaria 130 mm.

Quali sono i rivestimenti per le stufe a legna sul mercato? Qualche criterio per la scelta.

Non solo variano i materiali proposti in commercio, ma variano sensibilmente anche nel prezzo. Si passa infatti da stufe che hanno un costo medio di 700 euro, solitamente quelle a pellet rivestite in acciaio, ai 10.000 euro di stufe a legna costruite in pietra ollare (che come sappiamo è uno dei materiali migliori ma più costosi sul mercato). Il prezzo sale soprattuto in rapporto all’efficienza del rivestimento ed alla resa, in altre parole alla capacità di riscaldamento migliore sotto tutti i punti di vista. Garantendo prestazioni eccellenti e maggiori rispetto alle concorrenti più economiche, sono un investimento, ma che verrà ampiamente ripagato in risparmio energetico ed indipendenza.

La rosa di scelta sul mercato:

  • Rivestimento in maiolica: queste stufe, esteticamente gradevoli grazie a dei decori che rimangono intatti alle alte temperature, costruite con maioliche di argilla “refrattaria” (come detto ha notevole resistenza al calore) è spesso rifinita con degli smalti per completarne le decorazioni e garantirne una finitura liscia e gradevole.
  • Le stufe con rivestimento in ceramica: le prestazioni sono le stesse delle stufe progettate in maiolica.
  • Rivestimento in ghisa: uno dei materiali da produttori e consumatori, la ghisa è un materiale malleabile ma non troppo, questo permette comunque decorazioni semplici ed accattivanti; tuttavia mantiene un aspetto elegante, ma soprattutto ha prestazioni di accumulo ed irraggiamento del calore elevate.
  • Stufe con rivestimento in acciaio: moderne, sicuramente minimal e di manutenzione semplice, come anche la pulizia; rimane una superficie eccellente seppur molto semplice.
  • Rivestimento in pietra ollare: materiale pesate e costoso, ha enormi pregi per quanto riguarda la raccolta l’espansione del calore negli ambienti dell’ abitazione nella sua interezza.
  • Rivestimento in cotto o mattone: materiali refrattari come l’argilla, sono la scelta preferita da chi ama mantenere uno stile famigliare e rustico e vuole qualcosa che si abbini a qualsiasi tipo di arredamento. Le performance di riscaldamento sono ottime

Il miglior rivestimento per la stufa a legna, conclusioni.

Dato quanto già detto, il rivestimento migliore in assoluto è sicuramente la pietra ollare, che ha la capacità indiscussa di accumulare il calore in maniera magistrale e di rilasciarlo negli ambienti gradualmente, costantemente e davvero a lungo, in tutta la casa ed anche dopo lo spegnimento dell’apparecchio.

Questo però presenta un prezzo molto elevato e non alla portata di tutti, ecco allora che entrano in gioco delle soluzioni comunque performanti ma adatte alle tasche di chiunque. La ghisa, in questo caso, è protagonista La stufa in pietra ollare, ha spesso un prezzo elevato, quindi in molti casi bisogna trovare una seconda soluzione efficiente ma più economica, la ghisa potrebbe essere la soluzione più adatta a questo scopo: la stufa con questo particolare rivestimento ha delle capacità simili alla pietra ollare nella propagazione e di calore a lungo termine, anche se esteticamente rimane sempre più semplice a causa di una malleabilità non troppo elevata per le decorazioni.

I rivestimenti in pietre refrattarie come cotto, ceramica o maiolica danno le maggiori prestazioni se utilizzate in stufe ad accumulo di calore. Tuttavia come ogni materiale pesante, le stufe di questa tipologia hanno bisogno di progettazione e conseguenti costi molto elevati, che permettono sicuramente investimenti positivi nel lungo termine, e tempi di mise en place più lunghi, quindi non adatti se si cercano soluzioni “veloci”.

Il rivestimento meno indicato, nel caso si voglia investire nel lungo termine, è sicuramente l’acciaio: quest’ultimo infatti ha la tendenza a divenire rovente e rischia di deformarsi se non monitorato.

Le stufe a legna più vendute online

Più venduti - Posizione n. 1Più venduti - Posizione n. 1
Stufa a legna carbone acciaio Kir 9/12 Kw vetro ceramico piastra cottura
13 Recensioni
Stufa a legna carbone acciaio Kir 9/12 Kw vetro ceramico piastra cottura
  • Potenza nominale 9Kw; Potenza massima 12 Kw
  • Dimensioni esterne cm. 46x38x75
  • Dimensioni del focolare cm. 37x30x35
  • Uscita fumi diametro cm. 12
Più venduti - Posizione n. 2Più venduti - Posizione n. 2
STUFE STUFA A LEGNA KAMIN ANTRACITE POTENZA 9KW VOLUME RISC.180MC
42 Recensioni
Più venduti - Posizione n. 3Più venduti - Posizione n. 3
Prity FM, stufa con forno a legna, 12 kW
1 Recensioni
Prity FM, stufa con forno a legna, 12 kW
  • Dimensioni della stufa: 490 x 460 x 930 mm.
  • Dimensioni del focolare: 410 x 380 x 320 mm (larghezza x profondità x altezza).
  • Dimensioni del forno: 360 x 370 x 190 mm (larghezza x profondità x altezza).
  • Standard EN 13240 / diametro canna fumaria 130 mm.
Più venduti - Posizione n. 4Più venduti - Posizione n. 4
STUFE STUFA A LEGNA/CARBONE FIME 12/16 KW
13 Recensioni
Più venduti - Posizione n. 5Più venduti - Posizione n. 5
STUFA A LEGNA MODELLO KIR9/12KW
1 Recensioni
Più venduti - Posizione n. 6Più venduti - Posizione n. 6
CUCINE CUCINA FOLK ANTRACITE POTENZA Kw 10,5 - VOLUME RISC. MC 185 - 93x62xH87CM
4 Recensioni

Leave A Comment

Chiama ora